Azienda

L’Azienda Vitivinicola Marchese Luca Spinola è giovane, ma di antica tradizione.

Andrea Spinola, erede degli antichi vigneti che la sua famiglia possiede in queste terre da secoli, nel 2006 decide di lasciare la carriera intrapresa in una grande multinazionale a Milano per tornare alle origini, nelle terre in cui ha trascorso l’infanzia e che non ha mai smesso di amare.

Passo dopo passo, un investimento alla volta, sviluppa un’azienda che produce un cortese di Gavi oggi apprezzato in tutto il mondo, dagli Stati Uniti al Giappone, forte di un gusto trasversale adatto alla cucina internazionale, come a quella prettamente più orientale.

Nel 2015 anche le più piccole generazioni della famiglia Spinola si trasferiscono a Rovereto di Gavi, per “respirare il profumo di questa terra, crescere con i suoi sapori e sentire appieno la profondità delle radici della nostra famiglia nel Gavi”.

foto-azienda-02Il vitigno del cortese di Gavi risale infatti al 1630 ed è un vitigno autoctono, che cresce esclusivamente in questa area geografica. Nel 1998 ha ottenuto uno dei più ambiti riconoscimenti a livello internazionale: la Denominazione di Origine Controllata e Garantita (DOCG).

Situata in Piemonte, regione italiana ove sono prodotti i migliori vini del mondo, la zona di Gavi vanta uno speciale microclima: il mare alla giusta distanza, le montagne alle spalle, l’aria tersa e la brezza leggera.

Le vigne dell’azienda Marchese Luca Spinola sono in una zona privilegiata: a una altezza di 200 metri s.l.m., con un’esposizione unica nella regione, ricevono un ampio soleggiamento per tutto il corso delle stagioni. L’eccellenza del prodotto è tale da non richiedere alcun ingrediente proveniente al di fuori del territorio di produzione.

foto-azienda-01jpgIl team di Ricerca e Sviluppo diretto da Andrea Spinola vanta un enologo di altissimo profilo, Vincenzo Munì, e un agronomo esperto conoscitore di queste terre, Davide Ferrarese.
Insieme sono alla continua ricerca di prodotti e soluzioni innovative, sempre rimanendo nel solco della tradizione e della naturalità dei processi e degli ingredienti:

  • i lieviti vengono selezionati da uve proprie, così da preservare la massima espressione del Terroir
  • il metodo di raffreddamento dell’uva appena tagliata è costituito da un getto di neve carbonica (ghiaccio secco) che consente di portare in cantina un mosto molto profumato, in grado di preservare al meglio quegli aromi che poi ritroveremo nel vino

Questa vocazione alla sperimentazione ha fatto sì che nel 2016 venisse ideato, creato e prodotto il primo Gavi certificato Kosher al mondo, oggi distribuito sulle tavole di molti paesi europei e degli Stati Uniti.